La fortuna del sorteggio: Australian Open 2020 (donne)

di Chapel Heel // HiddenGameOfTennis

Pubblicato il 19 gennaio 2020 – Traduzione di Edoardo Salvati

Come per gli uomini, anche per le donne ho eseguito una simulazione (con la mia variante Elo) di 100.000 configurazioni del tabellone principale, utilizzando lo stesso metodo che gli organizzatori usano per assegnare ai giocatori la loro posizione. L’ho poi confrontata con la previsione per il torneo su base Elo rispetto al tabellone effettivo.

La tabella mette a confronto la previsione effettiva del tabellone con i risultati dalle simulazioni di rimescolamento, in modo da avere alcune indicazioni sull’accessibilità del tabellone effettivo rispetto alle altre configurazioni. Tonalità di rosso (e arancione) evidenziano la sfortuna del giocatore. Al contrario, tonalità di verde rappresentano la fortuna ricevuta nel tabellone effettivo, in riferimento a un particolare turno. Il giallo simboleggia neutralità, e si può di fatto ignorare qualsiasi valore superiore o inferiore allo 0.2%.

Per una presentazione più compatta rispetto al passato, ho riportato nella tabella solo le teste di serie, e organizzato nella tabella successiva quei giocatori fuori dalle teste di serie per i quali c’è stata un’incidenza degna di nota (almeno l’1.0% di segno positivo o negativo).

Tabellone effettivo e simulato a confronto per le teste di serie

Generalmente, si vedono un po’ di tonalità di rosso e di verde nei numeri relativi ai quarti di finale, ma da li in avanti è quasi tutto giallo o sui toni dell’arancione. In questo senso la riga di Naomi Osaka appare particolarmente negativa (che ha superato il primo turno, n.d.t.), all’opposto quella di Serena Williams decisamente positiva (anche lei vincitrice al primo turno, n.d.t.). Forse è la volta buona per Williams di raggiungere il record di Slam di Margaret Court.

IMMAGINE 1 – Confronto tra tabellone effettivo e simulazioni per le teste di serie

Effetti di rilievo su una selezione di giocatrici fuori dalle teste di serie

A Maria Sharapova non era andata bene agli US Open 2019, forse in Australia la fortuna sta cercando di recuperare (ha però perso subito al primo turno, n.d.t.). Caroline Wozniacki invece non ha ricevuto nessun regalo di addio alle competizioni (ma ha superato il primo turno, n.d.t.).

IMMAGINE 2 – Effetti della casualità del sorteggio su alcune non teste di serie

Luck of the Draw: Australian Open 2020 (Women)