Il più grande archivio italiano di analisi statistiche sul tennis professionistico. Parte di Tennis Abstract

Il più grande archivio italiano di analisi statistiche sul tennis professionistico. Parte di Tennis Abstract

Gli effetti di una partita maratona al terzo set

ULTIMI ARTICOLI

Ha sbagliato Djokovic a insistere sulla palla corta al Roland Garros?

Pubblicato il 18 ottobre 2020 su StatsOnTheT - Traduzione di Edoardo Salvati // È passato un po’ di tempo...

Prevedere l’esito dei prossimi cinque anni di Slam con la sfera di cristallo

Pubblicato il 16 ottobre 2020 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // L’anno scorso, ho creato un modello...

È tornata la discesa a rete?

Pubblicato il 2 ottobre 2020 su StatsOnTheT - Traduzione di Edoardo Salvati // Se guardando il Roland Garros 2020...

Venti non vuol dire sempre venti

Pubblicato il 12 ottobre 2020 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // C’è sempre più traffico in cima...

La fortuna del sorteggio: Roland Garros 2020 (donne)

Pubblicato il 25 settembre 2020 su HiddenGameOfTennis - Traduzione di Edoardo Salvati // Come per gli uomini, anche per...

La fortuna del sorteggio: Roland Garros 2020 (uomini)

Pubblicato il 25 settembre 2020 su HiddenGameOfTennis - Traduzione di Edoardo Salvati // Da diversi anni ormai eseguo simulazioni...

Cosa succede al ritmo di gioco con le nuove regole imposte dalla pandemia

Pubblicato il 31 agosto 2020 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // La pandemia COVID-19 ha imposto agli...

Che valore assegnamo ai tornei Masters o Premier vinti nella bolla?

Pubblicato il 30 agosto 2020 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Il tennis è ripartito, ma molti...

Mettere un asterisco accanto agli US Open è prematuro, e forse del tutto sbagliato

Pubblicato il 19 agosto 2020 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Ci saranno diverse assenze di alto...

Il circuito femminile post COVID-19 sta rientrando alla normalità

Pubblicato il 17 agosto 2020 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Negli ultimi due tornei femminili, abbiamo...

ULTIMI ARTICOLI

Pubblicato il 30 maggio 2017 su TennisAbstract – Traduzione di Edoardo Salvati

// Ci sono già state due partite del tabellone singolare femminile andate oltre il punteggio di 6-6 nel terzo set nell’edizione 2017 del Roland Garros. Nel primo turno di domenica 28, Madison Brengle ha eliminato Julia Goerges 13-11 nel set decisivo e, in quello di lunedì 29, Kristina Mladenovic ha battuto Jennifer Brady 9-7 al terzo set. Le maratone di tre set non producono lo stesso livello di adrenalina dell’equivalente versione maschile al quinto set, ma richiedono in ogni caso alle giocatrici di andare oltre la durata tradizionale di una partita nei tornei non Slam.

Sui destini della giocatrice che rimane in tabellone incide una maratona al terzo set?

Nel 2012 ho pubblicato un’analisi che dimostrava come i giocatori che vincono le maratone al quinto set (vale a dire quelle partite con un punteggio di almeno 8-6 nel set decisivo) vincono poi meno del 30% delle partite successive, una frequenza ben inferiore alle attese, anche tenendo in considerazione il livello di bravura dei successivi avversari. Può sembrare che partite in tre set molto lunghe non abbiano lo stesso effetto, specialmente considerando che molte giocatrici sarebbero disponibili a giocare al meglio dei cinque set.

I numeri confermano l’intuizione. Prendiamo gli Australian Open: nel periodo dal 2001 al 2017, ci sono state 185 maratone al terzo set nelle partite del tabellone di singolare femminile e le vincitrici hanno poi vinto il 42.2% delle loro partite successive. Si tratta di un valore più alto dell’equivalente maschile ed è anche migliore di quello che possa sembrare.

Se c’è un effetto è marginale, soprattutto rispetto agli uomini

Le giocatrici che hanno bisogno di combattere fino all’ultimo punto per superare un avversaria dei primi turni sono, in media, più deboli di quelle che vincono in due set, quindi molte delle giocatrici maratonete sarebbero già considerate sfavorite nelle partite successive. Utilizzando sElo – cioè la variante del sistema di valutazione Elo specifica per superficie, che ho introdotto in un recente articolo – si nota come queste 185 maratonete si attendevano di vincere solo il 44% delle loro successive partite. Dovesse esserci un effetto concreto, di certo è marginale, specialmente se paragonato a quello che interessa i giocatori che faticano in maratone di cinque set.

Ho applicato lo stesso algoritmo di calcolo alle partite Slam femminili che si sono concluse all’ultimo set con punteggi come 7-6, 7-5 e 6-4 e 6-3. Dato che solo gli US Open prevedono il tiebreak al terzo set, il campione a disposizione per quel punteggio è limitato, e questo potrebbe spiegare dei risultati lievemente inusuali. Per gli altri punteggi si osserva che i numeri sono abbastanza simili a quelli trovati per le partite maratona. Le vincitrici tendono a essere sfavorite contro le avversarie dei turni successivi ma le conseguenze sono ridotte o inesistenti.

3° set     Campione  Vitt. succ.  Vitt. attesa succ.  
Maratone   185       42.2%        44.0%  
7-6        56        48.2%        42.2%  
7-5        232       43.1%        42.7%  
6-4 / 6-3  421       41.6%        43.2%

In breve, si può affermare che una partita molto lunga fornisce delucidazioni sulla probabilità di vittoria della vincitrice maratoneta contro l’avversaria che dovrà affrontare subito dopo, ma si tratta di informazioni che già conoscevamo. Siano o non siano una maratona, tre set molto tirati hanno un effetto marginale sulla probabilità di vittoria al turno successivo. Per Mladenovic quindi è una buona notizia in vista del secondo turno con Sara Errani, un’avversaria che probabilmente le darà parecchio filo da torcere. ◼︎

Bouncing Back From a Marathon Third Set

DELLO STESSO AUTORE

La capacità di Novak Djokovic di rendere la seconda di servizio inefficace

Pubblicato l’11 novembre 2013 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Quando c’è Novak Djokovic dall’altra parte del campo,...

Quanto vale un challenge?

Pubblicato il 3 marzo 2016 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Nelle partite regolate dal sistema...

Jelena Ostapenko promette di diventare più della prossima Iva Majoli?

Pubblicato il 14 giugno 2017 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Vincere un torneo dello Slam da giovanissima...

L’attuale configurazione di Petra Kvitova

Pubblicato il 25 gennaio 2019 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Per più di dieci anni, Petra Kvitova...

La strana debolezza della seconda di servizio di Naomi Osaka

Pubblicato il 23 gennaio 2019 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Grazie alla potenza dei suoi colpi, specialmente...

Basta a Federer un rovescio tornato normale?

Pubblicato il 14 luglio 2019 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Quando Roger Federer ha battuto di misura...

Lasciate che Bernie si tenga i soldi

Pubblicato il 4 luglio 2019 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // L’altro giorno, Bernard Tomic ha perso al primo...

Federer non è stato dominante nei momenti chiave, ma ci è andato vicino

Pubblicato il 26 luglio 2019 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Le statistiche della finale di Wimbledon raccontano...

Il rovescio di Federer che ha finalmente battuto Nadal

Pubblicato il 30 gennaio 2017 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // La prima partita tra Roger Federer e...

Dominic Thiem e la capacità di ribaltare sconfitte impietose

Pubblicato l’8 giugno 2017 su TennisAbstract - Traduzione di Edoardo Salvati // Agli Internazionali d’Italia 2017, Dominic Thiem è stato...